Home » Galateo dei fiori

Galateo dei fiori

Un fiore è profumo, un colore... e gesto rivelatore!

Anche per i fiori esiste un galateo, che suggerisce alcune regole generali, da tenere in considerazione tutte le volte che si intende regalare un fiore o un mazzo di fiori. Ecco alcuni suggerimenti per evitare di commettere errori.

 

Quali fiori scegliere? In alcune occasioni i fiori devono avere una certa importanza, e allora la scelta cade sulle orchidee. In questo caso è meglio scegliere piccole orchidee su un lungo ramo: sono le più eleganti e leggere, anche se avranno una durata inferiore rispetto alle spighe a grande fiore. Se le preferenze vanno invece su queste ultime, evitare quelle di colore violetto, che sono le più tradizionali, ma anche le più comuni. Molto raffinate sono, ad esempio, le orchidee gialle o bianche, screziate di rosso o di viola. L'orchidea può essere anche donata da sola, soprattutto se in una elegante confezione, oppure unita a un po' di capelvenere che ben si adatta ad essere associata a questa pianta.

 

Un grande mazzo o un grazioso bouquet? Regalare mazzi enormi, soprattutto se particolarmente ingombranti, non è di buon gusto. Steli di rosa legnosi alti oltre un metro non serviranno; è meglio scegliere un piccolo bouquet, confezionato con cura, magari con della gipsofila. Qualche eccezione può essere fatta con la persona amata, alla quale anche un singolo fiore sarà sempre gradito.

 

Fiori recisi o una pianta verde? Non tutti amano i fiori recisi e spesso, se non si conosce bene il destinatario, è preferibile scegliere una bella pianta da appartamento o da balcone. La scelta è grandissima e comprende specie da fogliame variegato, oppure esemplari da fiore, come le violette africane, le azalee, le ortensie, le primule, le begonie e le gardenie. Ad un professionista o a una persona di riguardo che si desideri ringraziare è comunque sempre più opportuna la classica pianta verde. Attenzione anche ad omaggiare fiori a una persona malata: in tale ricorrenza evitare assolutamente fiori profumati, preferendo senza dubbio specie completamente inodori o una pianta verde.

 

Attenzione al colore

Una certa attenzione va fatta nella scelta del colore, perché anche a questo viene attribuita una certa simbologia . Le corolle rosse, in particolare se di rosa, hanno un significato ben preciso, quello di amore ardente. Attenzione anche a non regalare un fiore giallo alla fidanzata, perché è simbolo di tradimento... Il bianco, di solito, è invece riservato alle spose, o a ricorrenze quali battesimi, comunioni o cresime, ma è comunque sempre un colore raffinato. A Natale l'usanza vuole che la scelta cada sul colore rosso: tutto ciò che si trova di quel colore porta allegria. Nessun particolare problema, infine per gli altri colori (rosa, azzurro, blu, giallo, arancione e lilla); hanno anche loro un preciso simbolismo, ma in genere non presentano controindicazioni.

 

... e al numero dei fiori: meglio dispari

Come già accennato, un solo fiore è in genere indicato solo per la persona amata come simbolo di affetto. In questo caso, sarà apprezzata qualsiasi specie, anche una semplice violetta raccolta dal ciglio di un fosso. Nella maggior parte dei casi si regalano mazzi o grandi bouquet nei quali, chi li riceve, ben difficilmente va a contare il numero dei fiori, ma in alcune circostanze particolarmente sentite (anniversari, fidanzamenti, ecc.) possono bastare pochi fiori, purché rari e pregiati. Se si offre un mazzo di fiori di una sola specie sarebbe comunque meglio che il numero dei fiori fosse dispari, soprattutto se il destinatario è un po' superstizioso.